Il sito deltathelegend.com nasce per far conoscere e condividere la realizzazione dell’ Opera “Delta The Legend”, che celebra i fasti, le vittorie e il mito della Lancia Delta Martini Racing a oltre 25 anni dalla sua prima vittoria nel campionato mondiale Rally.

Un’icona nota a tutti. Una fine improvvisa, senza un motivo. Da qui tutto comincia.

Grazie alla collaborazione con l’Archivio e Centro Storico Fiat abbiamo avuto accesso a tutte le immagini relative a questa esaltante avventura. Il rapporto diretto con meccanici, ingegneri e piloti del mondo Lancia Martini Racing, fondato sulla passione, è la chiave d’accesso a un enorme patrimonio di esperienze ed emozioni nascosto finora. L’esigenza di portarlo alla luce e condividerlo, oltre al tentativo di dare una risposta al perché di una fine, ci hanno accompagnato lungo tutta la realizzazione dell’Opera.

“Delta The Legend” non e’ il classico libro fotografico o il mero contenitore di filmati, “Delta the Legend” è un prodotto innovativo, che abbina le splendide fotografie di Manrico Martella (uno dei migliori fotografi mondiali del motorsport), ai testi di Guido Rancati (profondo conoscitore del WRC) e a “Delta The Legend – The Movie” film di Tiziano Vuillermoz di 90 min. + un secondo dvd (“Delta The Legend – Fragments” di 40 min.), che ripercorrono i momenti di un’avventura irripetibile, durata otto anni.
Non solo. “Delta The Legend” è anche una storia di uomini, che hanno saputo trasformare un’auto di serie, in un autentico mito. In un’icona mondiale. E chi, meglio di loro, poteva raccontarne le varie sfaccettature ricordando in prima persona gli eventi che caratterizzarono quelle otto irripetibili stagioni.

Novembre 1985, Delta S4 esordisce al RAC Rally in maniera trionfale, da predestinata: 1° Henri Toivonen, 2° Markku Alen. Dal 1987 al 1992 è un dominio incontrastato: 6 titoli consecutivi nel mondiale costruttori e 4 nel mondiale piloti sotto i colori Martini Racing, un record ineguagliato.

Nel ’91, al culmine della fama, Lancia annuncia il ritiro dalle corse. Perché?

La Lancia aveva iniziato a produrre la Delta come berlinetta per le famiglie a fine anni ’70. Il suo progettista, Giorgetto Giugiaro, disegnò un cuneo snello e affusolato per darle la forma caratteristica che ne fece l’auto dell’anno nel 1980 e il secondo modello Lancia per numero di auto vendute. Grazie ai suoi trionfi e alle sue vittorie, in quegli anni si innescò un processo di identificazione con un mito invincibile. Notevole successo ebbero anche le versioni stradali dell’auto da gara. Tanti appassionati ne acquistarono un esemplare per sentirsi parte di quell’avventura.

Ma come si arrivò alla dominatrice dei rally che raccolse il testimone di Fulvia HF, Stratos e 037?

Le questioni rimaste aperte, ma anche gli aneddoti degli uomini che pensarono e realizzarono questa grande storia di successo dell’industria italiana, condivisa e partecipata da tutti, sono il tema del nostro racconto.